Il servizio TAXIBUS è disciplinato, per tutti i comuni della Comunità Montana dell’Oltrepò Pavese, dal regolamento del trasporto sociale approvato dall’Assemblea dei Sindaci nel 2011.

In sintesi, il servizio ad oggi è così strutturato:

Il TAXIBUS può effettuare trasporti verso uffici pubblici, come il Comune, sedi di pubblici servizi, come la posta, strutture socio-assistenziali, come i centri diurni integrati, i centri anziani ecc… e strutture sanitarie, come ospedali e poliambulatori.
Può altresì effettuare trasporti tematici per esempio verso i mercati o le terme.

Rimane comunque fermo per il TAXIBUS, il divieto di effettuare trasporti sanitari, per i quali sono necessari un’ambulanza, un’automedica e la presenza di personale specializzato in primo soccorso.

Per accedere al TAXIBUS, i cittadini interessati devono passare attraverso due fasi distinte: l’accreditamento e la prenotazione che avviene presso il proprio Comune di residenza.
Gli uffici comunali sono deputati a raccogliere le domande di accreditamento ed a disporlo, per tramite dei responsabili di servizio competenti.

Possono essere accreditati al servizio TAXIBUS :

  • gli anziani che abbiano compiuto 65 anni di età;
  • i disabili psichici o fisici e i cittadini privi di patente, anche di età inferiore ai 65 anni, che non dispongano di una rete familiare in grado di farsene carico;

L’accreditamento viene richiesto tramite la compilazione di un apposito modulo ma può essere disposto dal comune anche d’ufficio, nel caso in cui ritenga che uno o più cittadini potrebbero aver necessità di usufruire del servizio di trasporto sociale e posseggano i requisiti richiesti per l’accreditamento (65 anni di età o disabilità e assenza o carenza di familiari in grado di farsi carico delle loro esigenze di mobilità).
Per ottenere l’accreditamento, i cittadini interessati devono produrre agli uffici comunali copia della certificazione ISEE riferita all’ultimo anno precedente, al fine di inserirli nella corretta fascia di reddito per il calcolo della tariffa di compartecipazione al servizio. Una volta ricevuto l’ISEE, la domanda di accreditamento è completa e può essere evasa.

Dopo aver disposto l’accreditamento, il comune provvede ad inserire il nominativo del cittadino in un apposito elenco, con l’indicazione della fascia di reddito a cui appartiene.
Successivamente, il comune deve inviare il modulo all’ufficio prenotazioni del taxibus, che provvederà a propria volta ad inserirlo nei propri elenchi, divisi per comune.

La prenotazione del servizio viene effettuata per tramite dei comuni. I cittadini possono prenotare il servizio compilando un apposito modulo, successivamente, il comune trasmette via mail o via fax il modulo all’ufficio prenotazioni, che gestirà la domanda e richiamerà il cittadino per confermare la prenotazione ovvero per concordare un rinvio, in caso di impossibilità di espletare il servizio nel giorno o nell’orario richiesto.

Ad ogni trasporto effettuato, l’ufficio che gestisce le prenotazioni e l’organizzazione del servizio calcola la tariffa a carico del cittadino che ha usufruito del servizio e periodicamente provvede ad inviare al medesimo, e per conoscenza al comune, l’avviso di PAGAMENTO della somma dovuta.

Il servizio TAXIBUS è garantito dal lunedi al venerdi’, nella fascia oraria compresa tra le 08.00 e le 18.00.
In casi di particolare necessità si può richiedere anche l’effettuazione del servizio in giorni o in orari diversi da quelli indicati salvo che vi sia la disponibilità dei trasportatori.

Il TAXIBUS può effettuare trasporti sia singoli che collettivi.
I trasporti collettivi sono quelli richiesti dai comuni o dalla CMOP per proprie esigenze.

I servizi di trasporto verso centri al di fuori del territorio della comunità montana sono ammessi al pari degli altri, almeno entro un raggio di 20 km. dai confini, si possono quindi richiedere trasporti verso Voghera, Casteggio, Broni, Stradella, Santa Maria della Versa.
Non sono invece contemplati trasporti verso mete troppo distanti, come ad esempio Milano, Pavia, Piacenza, Alessandria.

Il TAXIBUS non può e non deve sostituire i servizi di trasporto di linea garantiti da ARFEA

Scarica la Modulistica